Lycopene
  

Dove acquistarlo? www.rodiola.it !


Info botaniche

Denominazione botanica: Lycopersicum esculentum Mill., Solanum lycopersicum – fam. Solanacee
Sinonimi:
Pesca dei lupi, Pomodoro
Nomi stranieri:
ingl. – Tomato, Love apple; fr. – Tomate, Pomme d’amour; ted. – Tomate, Liebesapfel; sp. – Jitomate, Tomate
Parti usate:
parte esterna del mesocarpo dei frutti -
Tempo balsamico:
a completa maturazione

Antica pianta da cui sono state selezionate le moderne cultivar di pomodoro, il Lycopersicum esculentum, originario delle zone temperate dell’America centro-meridionale, dal Perù al Messico, è stato importato in Europa dagli Spagnoli nel XVI secolo. Il frutto maturo è ricco di vitamine (in particolare A e C), carotenoidi (di cui il principale è rappresentato dal licopene), minerali ed oligoelementi.


Proprietà 

Le proprietà antiossidanti dei carotenoidi sono da tempo ben note. Recentemente tuttavia l’attenzione scientifica si è soffermata sul licopene, un carotenoide estratto dal mesocarpo di pomodoro, che si è rivelato capace di proteggere le cellule dall’invecchiamento e dal danno degenerativo prodotto dai radicali liberi, in maniera estremamente più efficace rispetto ai comuni caroteni. Il licopene, a differenza di altri carotenoidi, non è una provitamina A, ma mostra una capacità antiossidante e riparatrice molto efficace, in particolare nelle degenerazioni della prostata, dell’utero e dell’apparato gastrointestinale. L’azione antiossidante del licopene è inoltre utile nella prevenzione del danno cardiovascolare: infatti limita la trasformazione del colesterolo LDL nella sua forma ossidata, responsabile della formazione di placche aterosclerotiche. Sempre degna di nota è la sua capacità di proteggere le cellule epiteliali in caso di lunga esposizione ai raggi solari e U.V.

 

Indicazioni
Un estratto del mesocarpo di pomodoro si é rivelato una naturale PROTEZIONE delle cellule dai DANNI DEGENERATIVI, prevenendone l' invecchiamento.

 

Bibliografia
Mustich G.: "Dal pomodoro, una prigione per i radicali liberi", Erboristeria Domani, n° 6, 1998
Giovannucci E. et al
.: Iournal of the National Cancer Institute, 1995, 87: 1767-76
Levy J, Bosin E, Feldman B. et al.: Nutr. Canc., 1995, 24: 257-266
Ribaya-Mercado J.D., Garmyn M., Gilchrest B.A. et al.: Journal of Nutrition,
 1995, 125:1854-1859